Precipita meteorite con diamanti all’interno “provengono da pianeta distrutto”


-1
128 shares, -1 points
loading...

Diamanti dallo spazio, addirittura da un pianeta scomparso, esistito agli albori del sistema solare. I preziosi sono giunti fino a noi grazie al meteorite Almahata Sitta, caduto nel 2008nel deserto del Sudan. La scoperta, guidata dal Politecnico Federale di Losanna e pubblicata sulla rivista Nature Communications, dimostra come grandi pianeti primitivi siano esistiti durante i primi 10 milioni di anni del sistema solare e hanno fornito materiale di costruzione per i pianeti rocciosi come la terra.  A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

2008 TC3 è un meteoroide (un piccolo asteroide) dall’orbita prossima a quella terrestre, che il giorno 7 ottobre 2008 ha impattato la Terra in corrispondenza del Sudan. Il contatto con l’atmosfera è avvenuto alle ore 2:45:40 UTC, ad una latitudine di 20,9° nord, ad una longitudine di 31,4° est ed a 65,4 km di altitudine. La detonazione è stata rilevata da satelliti americani a 20,8° nord di latitudine ed a 32,2° est di longitudine, ad un’altezza di approssimativamente 37 km. L’energia rilasciata durante l’esplosione è stata misurata in 4,0 × 1011 J.[3] I suoi frammenti, recuperati dopo l’impatto, sono indicati come il meteorite di Almahata Sitta, che in arabo significa Stazione sei, dal nome della più vicina stazione ferroviaria all’area di recupero.[4]

L’impatto è avvenuto, coerentemente con le previsioni,[6] il 7 ottobre alle ore 02:46 UTC sopra il nord del Sudan. Il contatto con l’atmosfera è avvenuto con una velocità relativa di 12,4 km/s e con un angolo di incidenza pari a 20 gradi ad un’altezza di 65,4 km. L’oggetto è quindi detonatoad una quota di 37 km.[6] Tra le prime osservazioni dell’impatto con l’atmosfera terrestre viene citato un lampo di luce segnalato da un pilota della KLM[11] in volo sopra il Ciad e una registrazione effettuata da una stazione di monitoraggio nell’infrasuono, situata in Kenya.[12][13][14] Un’immagine dell’esplosione è stata registrata alle 02:45 UTC dal satellite meteorologico Meteosat 8, che scatta immagini ogni 5 minuti.[15][16] La ricerca dei frammenti del meteorite è cominciata il 6 dicembre 2008 ed ha condotto al ritrovamento di 280 frammenti, dal peso complessivo di 3,9 kg.

La campagna di ricerca è stata guidata dall’astronomo statunitense Peter Jenniskens del SETI Institute in California e dall’astronomo sudanese Muawia Shaddad dell’Università di Khartoum e condotta con la collaborazione di studenti e personale dell’Università di Khartoum. È stata inoltre coadiuvata dal resoconto di numerosi testimoni e dalle indicazioni sull’area di impatto fornite dal Jet Propulsion Laboratory.[4][17][18][19]   I frammenti del meteorite di Almahata Sitta sono stati analizzati presso l’Ames Research Center ed il Johnson Space Center della NASA e presso il Carnegie Institution e la Fordham University.[4] I risultati delle prime analisi indicano che si tratta di un’acondrite, più specificamente un’urelite, con grandi grani carbonacei, porosa e ultrafine.[20] Analisi spettrali indicano che il meteorite è un asteroide di tipo F[20] e ciò consente ora di fornire indicazioni più precise su questa classe di asteroidi ricchi di carbonio.[20]

Durante la formazione del sistema solare, si ipotizza che catastrofiche collisioni tra decine di pianeti primitivi, con dimensioni che vanno da quelle della Luna a quelle di Marte, abbiano formato i pianeti di tipo terrestre che esistono oggi, tuttavia fino ad ora non sono mai state trovate prove a sostegno di questa tesi. Gli unici relitti dei pianeti scomparsi si pensa siano le ureliti, un raro tipo di meteorite che presenta una composizione particolare: ha un’alta percentuale di carbonio sotto forma di grafite o diamanti, proprio come quello protagonista dello studio. I ricercatori, guidati da Farhang Nabiei, hanno analizzato con un potente microscopio i diamanti inclusi nel meteorite Almahata Sitta, scoprendo che si sono formati grazie ad una pressione elevatissima:  l’unica spiegazione possibile per un fenomeno del genere sarebbe che i diamanti si siano formati in un pianeta di dimensione intermedia tra Mercurio e Marte, e che questo tipo di meteoriti sia tutto ciò che resta del pianeta scomparso.

Lontano dall’avere avuto dimensioni tali da costituire un pericolo per la popolazione, l’importanza di quest’oggetto è data dal fatto che per la prima volta è stato identificato un oggetto celeste prima che impattasse la Terra, avendo così la possibilità di informare tempestivamente le nazioni interessate.[2] Inoltre, sebbene in precedenza fossero stati già individuati i resti di alcuni bolidi, in questo caso, per la prima volta, sono stati recuperati i frammenti di un oggetto tracciato e studiato nello spazio prima che questo colpisse la Terra.[4][21] Ciò ha consentito quindi di confrontare i risultati delle analisi a distanza con quelli delle analisi condotte in laboratorio e di valutare quindi l’attendibilità delle prime.[22]

L’articolo Precipita meteorite con diamanti all’interno “provengono da pianeta distrutto”proviene da Globo Channel – web, curiosità, scienza, tecnologia, record mondiali, video-tutorial dall’italia e dal mondo.

Fonte

loading...

Like it? Share with your friends!

-1
128 shares, -1 points
Haran

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format