Connect with us

News

La macchina per evitare terremoti di Nikola Tesla

Haran

Published

on

loading...

Nikola Tesla, una delle menti più brillanti di tutti i tempi, è attualmente conosciuto in tutto il mondo per i suoi successi nel campo dell’elettricità e dell’energia. Non solo ha sviluppato il sistema AC, consentendo la trasmissione di elettricità su lunghe distanze, ma ha anche lavorato nella comunicazione wireless e nel trasferimento di energia.

Tesla, inoltre, era un brillante pensatore, ma anche molto eccentrico. Forse le parti più enigmatiche della sua personalità rendono questo argomento così interessante per vari temi alternativi. Tesla è conosciuto per aver lavorato su fonti sconosciute di energia e per essere stato contattati da alieni. Anche se va notato che Nikola Tesla non ha sviluppato un’arma in quanto tale con l’intenzione di creare terremoti, invece, sulla base di questo, ha cercato di implementare un sistema per evitarli.

Nell’anno 1896, Nikola Tesla stava lavorando su un oscillatore, pensato per essere utilizzato nel trasferimento di energia. L’idea era di creare un oscillatore a vapore, in grado di generare diverse frequenze. Se la frequenza corrisponde alla frequenza di risonanza, un dispositivo ricevente dovrebbe trasformare le oscillazioni meccaniche in corrente elettrica.

Nel 1897 il dispositivo era pronto e nel 1898 presumibilmente è riuscito a creare uno swing nel suo laboratorio, situato a 48 E. Houston St., New York, tanto che i vicini di casa allarmati chiamarono la polizia e vigili del fuoco, temendo che fosse arrivato un terremoto. Più tardi, Tesla spiegò questo principio al giornalista Allan L. Besnson, che pubblicò nel febbraio 1912 un articolo sul risuonatore di Tesla nella rivista The World Today:

Tesla mise il piccolo apparecchio nella tasca del cappotto e uscì per dare la caccia a un edificio d’acciaio in costruzione. Giù nel distretto di Wall Street, ne trovò uno, aveva una struttura in acciaio senza un mattone o una pietra attorno. Ha tenuto questo apparecchio vicino alla struttura e l’ha regolato.

Tesla alla fine della regolazione disse che la struttura cominciava a scricchiolare, poco dopo gli operai raggiunsero il terreno in preda al panico, credendo che ci fosse stato un terremoto. Hanno chiamato la polizia. Tesla mise il suo apparecchio in tasca e se ne andò. Ancora dieci minuti e avrei potuto far crollare l’edificio. E, con lo stesso apparecchio, potrei far cadere il ponte di Brooklyn sull’East River in meno di un’ora. “

Tesla immaginò di usare le onde generate dalla sua invenzione per applicazioni pacifiche. Un dispositivo trasformerebbe l’elettricità in vibrazioni. Quindi, Tesla userebbe le rocce nel sottosuolo per inviare le vibrazioni a un secondo dispositivo. Questo dispositivo ricevente raccoglierà le vibrazioni e trasformerà le oscillazioni in elettricità, per usarle localmente. In effetti, il dispositivo, che consiste in un pistone che vibra in un cilindro, era già abbastanza potente da far vibrare un intero edificio. Era necessaria solo una precauzione.

La macchina per evitare terremoti di Nikola Tesla

La macchina per evitare terremoti di Nikola Tesla
La macchina per evitare terremoti di Nikola Tesla

Se è abbastanza potente, la macchina potrebbe adattarsi alla frequenza della Terra, causando anche terremoti. Tuttavia, negli anni ’30, Tesla immaginò l’uso di dispositivi più piccoli per alleviare l’energia della Terra , in questo caso, per prevenire i terremoti . Tuttavia, il sistema “telegeodinamico” di Tesla non è mai riuscito ad andare oltre il prototipo.

Il dispositivo non era abbastanza potente da inviare abbastanza energia. Lo smorzamento delle oscillazioni da parte delle strutture e del sottosuolo era troppo forte. Comunque Tesla aveva un’altra idea che avrebbe avuto più successo. Ha immaginato di usare le oscillazioni generate dal suo dispositivo per esplorare il sottosuolo. Le onde inviate al sottosuolo sarebbero riflesse da diversi ostacoli o rocce.

Osservando le onde di ritorno, un geologo poteva vedere il sottosuolo. Questa è l’idea di base che usano i sismologi moderni. Gli impulsi di energia, generati da dispositivi elettromagnetici, esplosioni controllate o pistoni meccanici, che vengono inviati in profondità nel sottosuolo sono riflessi o deviati dalle strutture geologiche. I segnali riflessi possono essere usati per ricostruire un modello del sottosuolo.

Fonte NuovoUniverso

loading...
Advertisement
loading...
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

GUARDATE QUESTO, SE ANCORA NON CREDETE CHE UNA FALSA INVASIONE ALIENA OLOGRAFICA SIA POSSIBILE

Haran

Published

on

By

loading...

Con i progressi della tecnologia, non c’è da meravigliarsi che la proiezione olografica sta diventando sempre più realistica, con il passare degli anni. Come specie, siamo sempre rimasti divisi sulle nostre differenze e sulle nostre idee. Guardate il nostro mondo oggi: Il terrorismo è in aumento, mettendo le religioni l’una contro l’altra. Gli esseri umani stanno ancora combattendo la stessa guerra che i nostri antenati hanno combattuto migliaia di anni fa. Le Crociate, le guerre mondiali o qualsiasi altra guerra nella storia dell’umanità Tutto è cominciato quando  è stato permesso all’odio di crescere, e di annientare il “nemico” comune percepito come “cattivo”.

Ronald Reagan, Bill Clinton, e il film Independence Day hanno un detto comune: “Unire il mondo contro un nemico comune”. Questo è dove il NWO in “formato” invasione Aliena. L’inganno viene mostrato nel link qui sotto con l’aiuto  anche del Project Blue Beam ovvero, la prima teoria del complotto che ha predetto questo. E ‘stato avviato nel 1994 da un teorico della cospirazione dal giornalista Serge Monast, che ha affermato che la NASA sta cercando di implementare una religione New Age con l’Anticristo in testa. Nel 1996, Monast ed un altro giornalista senza nome sono morti entrambi di un attacco di cuore, il che ha portato i sostenitori della teoria della cospirazione a credere che fossero in realtà assassinati. E ‘stato anche ritenuto che il governo canadese ha rapito la figlia di Monast al fine di impedirgli di indagare ulteriormente. Guardate il video qui sotto per vedere quanto sia avanzata la proiezione olografica e cosa è  diventata, e perché i timori di una possibile invasione aliena tramite una proiezione olografica sia ora a un livello molto più alto rispetto al passato:

Il Project Blue Beam è uno delle più celebri teorie della cospirazione di tutti i tempi, in quanto è ancora uno dei temi più frequentemente dibattuto. Ha dato inizio alle teorie di molto cospirazioni  a causa della tragedia che ha colpito i suoi autori originali. Inoltre, c’è stata evidenza di un sacco di video resurfacing di “città nuvola”, la maggior parte dei quali sono apparse in Cina. Molti hanno detto che questo è il risultato del progetto Blue Beam, anni dopo la sua prima apparizione. Alla fine ha fatto, anche se lentamente, alcuni complotti, come il Project Blue Beam, sono usciti allo scoperto.

Fonte: Hackthematrix

 

 

 

loading...
Continue Reading

News

Oggetto stellare gigante più grande di Giove è diretto verso il nostro Sistema Solare

Haran

Published

on

By

loading...

Gli astronomi dilettanti stanno osservando e seguendo ciò che credono sia una cometa, poiché aumenta di dimensioni e luminosità visibili nella nostra atmosfera.  Soprannominato PANSTARRS (C / 2017 S3), questo oggetto spaziale è enorme e si sta dirigendo verso il sistema solare. Sarà visibile ad occhio nudo fino alla fine di Agosto 2018.

L’osservatore austriaco del cielo Michael Jager ha pubblicato una foto sulla sua pagina Facebook della misteriosa ed enorme stella luminosa visibile nello spazio. Ha detto: “Molto probabile che si tratta di una Cometa e la sua atmosfera è di 260.000 km di diametro, quasi il doppio del pianeta Giove. Queste dimensioni lo rendono un obiettivo relativamente facile per i telescopi per terrazzi.”

Ma i teorici della cospirazione pensano che potrebbe essere molto peggio. Tyler Glockner, che gestisce il canale You Tube Secureteam10, ha ipotizzato che non ci sia modo per essere valutata come una cometa poiché non ha una coda.

Ha anche aggiunto che sembrano esserci due oggetti dal centro. Glockner ha pubblicato il video sul suo canale YouTube, ma gli spettatori pensano che possa essere ancora più misterioso come oggetto che è più grande di Giove. “Arriva Nibiru ed è reale, causerà terremoti e uragani e sta spostando comete dalla Nube di Oort come mai prima d’ora”, ha dichiarato un appassionato di alieni. Un altro ha aggiunto: “È una luce proveniente da un sistema planetario che si schianta contro di noi”. E un terzo commenta: “Quello è un pianeta, non una roccia spaziale”. Si dice che Nibiru causerà nel suo avvicinamento alla terra, disastri come terremoti potenti e eruzioni vulcaniche. Per molti,  il grande pianeta sconosciuto, si avvicinerà al nostro pianeta entro il XXI secolo.

Ma cos’è veramente questo oggetto enorme?

Tralasciando ogni sorta di cospirazione, il gigantesco oggetto verde che si avvicina al sistema solare è la cometa PANSTARRS (C / 2017 S3), che ha aumentato la sua luminosità e sembra circondata da un’enorme nuvola di polvere e gas verde, quindi , è stato soprannominato ‘Incredible Hulk’. La cometa verde si avvicina al sistema solare e la sua nuvola di polvere e gas è così brillante che alcuni astronomi stimano che potrebbe presto essere visibile ad occhio nudo nel cielo notturno di alcune parti del mondo.

Nonostante queste dimensioni impressionanti, la nuvola di polvere verde di PANSTARRS (C / 2017 S3) è instabile e gli astronomi non sanno se si disintegreranno quando si avvicina al nostro Sole, o se prenderanno slancio per proiettarsi verso i confini dell’universo.

Quello che è  più interessante per gli astronomi è che la chioma della PANSTARRS (C / 2017 S3) sta aumentando la luminosità ad un ritmo impressionante: solo in questa settimana è stato segnalato un aumento del 1600%. Per continuare con la sua traiettoria attuale, l’Incredible Hulk” raggiungerà il punto più vicino al nostro Sole intorno al 15 o 16 agosto di quest’anno: la prima volta che si trova nella parte interna del sistema solare. L’astrofisico Michael Jager cosniglia gli astronomi dilettanti di “aspettarsi qualcosa di inaspettato” e di cercare “una cometa non guidata con una vivida nube di gas attorno”.

Via Segnidalcielo

loading...
Continue Reading

News

Misterioso oggetto lampeggiante catturato nel cielo sopra il New Jersey (Video)

Haran

Published

on

By

loading...

Il 5 luglio 2018 un testimone ha filmato delle strane luci pulsanti sconosciute nel cielo sopra il New Jersey. 

Il testimone afferma che le quelle luci erano veramente atipiche.

Si tratta di un un raro fenomeno aereo, un fenomeno naturale o un portale che si è aperto sul New Jersey?

 

loading...
Continue Reading
loading...

Trending