Arriva la superluna “blu”: scopriamo l’evento astronomico più atteso di gennaio


loading...

31 gennaio, la superluna sarà la protagonista indiscussa dei nostri cieli. Un evento astronomico straordinario e molto peculiare. Ecco perché

Tutti col naso in su la notte del 31 gennaio! La superluna sarà la protagonista di un evento astronomico molto particolare che vedrà contemporaneamente il verificarsi di un’eclissi totale e di una luna più grande del normale di circa il 14% e più brillante del 30%. Un evento astronomico unico!

Ecco alcune curiosità sull’evento.

Superluna: tutte le curiosità

La superluna a cui assisteremo il 31 gennaio è l’evento che chiude un ciclo di tre “superlune” iniziato a dicembre. La particolare collocazione del satellite, e la ricorrenza nello stesso mese dell’evento, danno a questo fenomeno delle connotazioni particolari. Innanzitutto, il colore. La superluna che chiuderà il mese di gennaio, infatti, sarà “rosso sangue” a causa della sua vicinanza al perigeo. Ma non è tutto.

Una superluna blu…

Per gli anglosassoni, questa luna prende il nome di “blue moon”, letteralmente “luna blu”, perché è la seconda luna piena dello stesso mese: la prima verificatisi il primo gennaio e la seconda il 31 gennaio.

superluna
La Superluna sopra Roma del 2016

Naturalmente, di blu ha soltanto il nome! Il termine deriva da un detto popolare ‘once in a blue moon’ che indica la rarità dell’evento. Questa seconda luna non sarà grande come la prima (più vicina al perigeo), ma sarà comunque un episodio straordinario, con un satellite più grande del normale del 14% e più luminoso del 30%.

..ma anche rosso sangue

Il vero colore di questa superluna sarà invece “rosso sangue”. Questa caratteristica è determinata dal fatto che in concomitanza si presentano due eventi: la luna piena, ma anche un’eclissi totale. Anziché scomparire, la luna si tinge di rosso perché i raggi solari raggiungono comunque la sua superficie, deviati dall’atmosfera terrestre. Il fenomeno, visibile questa volta solamente dall’Asia e dalle Americhe, potrà comunque essere seguito in diretta streaming. L’evento inizierà alle 13.20 Utc (14.20 ora italiana).

L’evento non sarà quindi visibile dall’Italia, né nel resto d’Europa. Per una nuova eclissi totale di luna dovremo aspettare il 27 luglio, ma in quel caso non si tratterà di una “superluna”. Possiamo però assistere all’evento di domani connettendoci sul sito di Virtual Telescope Project, a partire dalle 17. Non è lo stesso, ma almeno è qualcosa!

Il prossimo appuntamento con la superluna

Per vedere la prossima superluna, invece, dovremo attendere il 22 dicembre prossimo. Per avere una Superluna veramente “super”, invece, dovremo aspettare un po’ di più: fino al 19 febbraio 2019.

Per vedere la Luna blu, invece, l’attesa è di gran lunga inferiore: il 2 e il 31 marzo, infatti, il nostro satellite sarà in fase di piena per due volte nello stesso mese.

Fonte: AmbienteBio

loading...

Like it? Share with your friends!

Haran

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format