Connect with us

Eventi estremi

ECCO COME SARÀ IL MONDO NEL 2035 SECONDO L’INTELLIGENCE AMERICANA

Haran

Published

on

loading...

Imagine dal film Geostorm

Nel 2019 disastri naturali causeranno una distruzione estrema globale. Ci si renderà conto di dover collaborare come una sola nazione per controllare il tempo. Così un team di 17 Stati costruirà insieme la rete di controllo nello spazio. Questa è la visione proposta  nel film ‘Geostorm’, in uscita nei cinema italiani tra pochi giorni.

L’ultimo rapporto dell ‘Intelligence Council USA’ disegna scenari che promuove una visione multipolare. Pechino, secondo il rapporto, è destinata, insieme alla Russia, a scalzare definitivamente gli Stati Uniti dal ruolo di unica superpotenza mondiale.

ll  mondo nel 2035  secondo l’intelligence americana

Immagine incorporata 1

L’intelligence USA ha delineato come potrebbe essere il mondo nel 2035. Diciotto anni possono sembrare un lasso di tempo molto breve per poter osservare dei cambiamenti radicali. Eppure molti osservatori sono concordi nel ritenere i prossimi venti/trent’anni come i più rivoluzionari di tutta la storia del genere umano. Inoltre basta guardarsi alle spalle e osservare i cambiamenti avvenuti nei vent’anni precedenti, per verificare come tale lasso di tempo sia più che sufficiente per dei mutamenti radicali. Diciotto anni fa il mondo doveva ancora assistere al crollo delle Torri Gemelle, alla conseguente guerra al Terrore, agli interventi militari in Afghanistan, Iraq e Libia, nonché alla crisi finanziaria del 2008. Insomma cambiamenti sconvolgenti.

Il paradosso del progresso 

Ci ha pensato ora il National Intelligence Council USA, organo strategico dell’intelligence USA, a mettere nero su bianco quello che potrebbe essere il mondo fra diciotto anni. Il documento, chiamato PARADOX OF PROGRESS fa parte del più ampio progetto “Global Trends” che ogni cinque anni cerca di dare un’idea del futuro più prossimo. Il documento serve così al presidente americano di turno, all’inizio del suo mandato (o al rinnovamento di esso), per farsi un’idea migliore delle sfide che lo attendono.

Per la sua redazione l’analisi si è servita di una dettagliata raccolta dati e di proiezioni basate sull’osservazione dell’evoluzione economica, sociale e tecnologica su scala planetaria degli ultimi anni. Un approccio scientifico per quanto la previsione del futuro non possa essere materia di scienza esatta. Tuttavia lo studio fatto dall’intelligence USA arriva addirittura al punto di prevedere quelli che potrebbero essere titoli di giornale in specifiche date.

La Cina si espanderà fino al largo delle Hawaii

Ecco che il 3 febbraio del 2019 alcuni giornali scriveranno: “La Cina compra un’isola disabitata dell’arcipelago Fiji per costruire una base militare a 3.150 miglia dalle Hawaii per 850 milioni di dollari”. Pechino, secondo il report, è destinata, insieme alla Russia, a scalzare definitivamente gli Stati Uniti dal ruolo di unica superpotenza mondiale. In quest’ottica anche l’Europa uscirebbe dalla sfera d’influenza americana per entrare in quella euroasiatica.

Droni assassini e lavoratori sempre più flessibili

Il 13 marzo del 2019 invece si titola che “Il Messico mette al bando i droni per uso privato dopo l’ultimo tentativo di assassinio”. La tecnologia, secondo il report, ha dunque preso il sopravvento e l’utilizzo dei droni diventerà nei prossimi anni dispnibile al grande pubblico. Il report denuncia in particolare come tali droni diventeranno facilmente reperibili anche per la criminalità organizzata, che potrà usare queste silenziose zanzare meccaniche al posto dei più riconoscibili sicari. Se saranno i droni a “sporcarsi le mani”, il lavoro delle forze di sicurezza del futuro diventerà sempre più impegnativo e difficile.

Il 17 settembre del 2021 è invece il turno della “rivolta dei gig workers a Londra”. I “gig workers” sono i lavoratori della cosiddetta “gig economy”. Si tratta di lavoratori senza stipendio fisso che lavorano solo “su richiesta (on demand)”. Lavoratori in proprio che svolgono attività temporanee. Secondo l’intelligence USA, infatti, lo sviluppo tecnologico creerà un ulteriore disequilibrio economico, modificando radicalmente la piramide lavorativa conosciuta dopo la Prima Rivoluzione Industriale. Così lo sviluppo progressivo di Intelligenza Artificiale andrà a sostituire il capitale umano in numerosi comparti, contribuendo allo sviluppo appunto della figura del lavoratore “su richiesta”.

C’è ottimismo per il futuro dell’Africa

Se il futuro dei lavoratori dipendenti sembra a tinte fosche, pare invece che il 2035 rappresenti per il Terzo Mondo  un’opportunità di rivalsa. Nel documento redatto dall’intelligence USA si fa riferimento infatti a una rivoluzione energetica dell’Africa, che porterà il Continente ad una progressiva autosufficienza. Un traguardo raggiunto grazie allo sviluppo di pannelli solari e batterie fatte in casa facilmente reperibili a basso prezzo. A ciò si aggiunge poi la diffusione della tecnologia di desalinizzazione dell’acqua che contribuirà a stabilizzare la produzione alimentare africana.

Conflitti per acqua e cibo

Per il resto del mondo invece i problemi legati all’acqua e allo sfruttamento del suolo diventeranno di primaria importanza. Ben 21 delle 37 sorgenti d’acqua più grandi al mondo sono attualmente sfruttate in maniera “insostenibile” e se la tecnologia non porterà un miglioramento a questo, secondo l’ intelligence USA, vi sarà un crescendo di conflitti. Stesso discorso vale per la terra, sfruttata oggi ad un ritmo quaranta volte più veloce rispetto alla naturale rigenerazione del suolo. Quest’analisi lucida arriva da una fonte più che autorevole e mette in guardia l’attuale presidenza americana rispetto ai rischi maggiori per la società contemporanea. Starà ora alla Casa Bianca interpretare al meglio gli avvertimenti lanciati dalla propria intelligence.

FONTE http://www.occhidellaguerra.it/sara-mondo-nel-2035-secondo-lintelligence-americana/

loading...
Advertisement
loading...
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Eventi estremi

LA ROTAZIONE DELLA TERRA STA RALLENTANDO: È PREVISTO UN AUMENTO DI GRANDI TERREMOTI

Haran

Published

on

By

loading...

Gli scienziati hanno lanciato un terrificante avvertimento che nel 2018 potrebbe esserci un enorme aumento della quantità di terremoti devastanti in tutto il mondo. Pensano che le variazioni nella rotazione della velocità della Terra potrebbero innescare un’attività sismica che sarà intensa, a maggior ragione nelle regioni tropicali che sono fortemente popolate.

COLLEGAMENTO TROVATO TRA ROTAZIONE DELLA TERRA E ATTIVITÀ SISMICA

Le fluttuazioni nella rotazione della Terra sono molto piccole poiché cambiano la lunghezza del giorno di un millisecondo; tuttavia, gli scienziati hanno affermato che questo potrebbe essere la causa del rilascio di enormi quantità di energia sotterranea. Un documento è stato presentato il mese scorso alla riunione annuale della Geological Society of Americas ed ha evidenziato il legame tra attività sismica e rotazione della Terra. Si è detto che il collegamento è forte e suggerisce che potrebbe esserci un aumento dei terremoti in maniera intensa l’anno prossimo.

Il nuovo studio è basato su terremoti di magnitudo 7 o maggiori e che sono accaduti dal 1900. I risultati hanno mostrato cinque periodi in cui vi era un numero significativamente maggiore di terremoti di grandi dimensioni rispetto ad altre volte. Quando erano più alti, la rotazione della Terra era leggermente diminuita.

Gli scienziati hanno affermato che la Terra ha dei rallentamenti quinquennali. Hanno detto che il collegamento è molto importante a causa della rotazione della Terra che ha iniziato uno dei suoi rallentamenti proprio quattro anni fa.

Ciò significa che il prossimo anno sarà il quinto anno e ci sarà un aumento del numero di terremoti che saranno classificati come gravi…

Lo scorso anno, ci sono stati sei terremoti che sono stati classificati gravi.  Al momento non è chiaro dove si verificheranno i grandi terremoti. Tuttavia, un nuovo studio ha rivelato che la maggior parte degli intensi terremoti che hanno risposto ai cambiamenti nella lunghezza del giorno si sono verificati vicino all’equatore, che è una regione in cui risiede circa un miliardo di persone.

Notizia apparsa sul quotidiano inglese The Guardian.

 

Via Hackthematrix

loading...
Continue Reading

Eventi estremi

Ricercatore registra una “Enorme Anomalia” proveniente dall’Antartide. Un’altra stagione di disastri naturali?

Haran

Published

on

By

loading...

Sempre attento alle cose che possono avere un impatto sull’umanità, DAHBOO777 pubblica qui sotto un video in cui il ricercatore Deneb Truth  ( Mr. Robot) che è ricercatore e scrittore per il tabloid Del Paso Heights (California, USA) mostra al pubblico la sua ultima scoperta, ovvero una enorme anomalia. I suoi argomenti di interesse includono la mappatura dei poteri e delle entità nefaste del mondo, DARPA, tecnocrazia e altri.

anomalie registrate nel 2017

Recentemente Mr. Robot ha pubblicato un video che afferma di identificare un’enorme anomalia proveniente dall’Antartide in forma radar, e anche una sorta di schema a più onde sul Mar dei Caraibi. Il video sembra proporre il sospetto che possa esserci una nuova stagione di calamità naturali che potrebbe verificarsi questo autunno (o in primavera per l’emisfero sud), e, come nel mese di agosto e settembre dello scorso anno, le catastrofi naturali si sono verificate proprio nel momento in cui si sono verificate queste misteriose eco o onde anomale.  Infatti l’anno scorso, i Caraibi sono stati colpiti da diversi uragani particolarmente devastanti, rendendo alcune isole quasi completamente distrutte.

uragani multipli hanno colpito i Caraibi e la Florida nel 2017

Durante quel periodo, una cosa stranamente simile è stata catturata nelle immagini satellitari sugli uragani: quelle che sembrano essere strisce prodotte da getti di alluminio ad alta quota allo scopo di modificare il clima.  Le tracce, l’irrorazione, sapete di cosa stiamo parlando. Quelli che sono stati identificati nelle immagini satellitari della Worldview della NASA , sugli uragani.

Nel tentativo di capire perché i disastri naturali potrebbero stagionalmente crescere in questo modo ed essere così intensi, le persone hanno una varietà di spiegazioni. Alcuni credono che sia un cambiamento climatico e ne ascolterete molti nei media mainstream. Altri capiscono che il cambiamento climatico è inseparabile dal danno apparentemente causato dalla geoingegneria e dall’irrorazione dei cieli, e altre persone mettono in correlazione anche le recenti eclissi quest’anno, sia l’anno scorso che ora, con disastri naturali.

Nel video le anomalie catturate su monitor MIMIC Map, dove ancora una volta troviamo un enorme schema misterioso proveniente dalla stessa area in Antartide. Vediamo anche uno strano motivo a più onde nel Mar dei Caraibi.

Via Segnidalcielo

loading...
Continue Reading

Eventi estremi

HAARP: gli Stati Uniti stanno testando tecnologia di Manipolazione del Clima dopo la comparsa di gravi anomalie in Texas!

Haran

Published

on

By

loading...

Un video registrato in Texas (USA), mostra il momento in cui il Radar è stato completamente oscurato da una fonte sconosciuta. Una grande anomalia che ha perplesso tutti i teorici della cospirazione, che annunciano come gli Stati Uniti stanno testando tecnologia di Manipolazione del Clima (HAARP) dopo la comparsa di gravi anomalie in Texas!

Un altro video mostra una bolla verde che si forma su Sugar Land, che cresce rapidamente in dimensioni in una formazione circolare. Secondo Travis Herzog, un meteorologo di ABC News, il fenomeno è stato causato da uno stormo di uccelli che ha riempito il cielo.

Ma il teorico della cospirazione Tyler Glockner, che gestisce il canale YouTube secureteam10, non è d’accordo. Ha pubblicato un video qualche giorno fa speculando che potrebbe essere qualcosa di più sinistro che è stato accidentalmente esposto dal canale di notizie della ABC News.  Ha anche notato che il numero di uccelli necessari per causare un evento del genere sarebbero stati visti o registrati da qualcuno, ma ciò non è accaduto.

“Sono disposto a scommettere che c’è una centrale elettrica vicino al centro di questa esplosione. Qualche tipo di tecnologia HAARP “suggerì uno spettatore.  Un altro ha aggiunto: “Questo è HAARP e una specie di tecnologia di modifica/manipolazione del clima”. una terza persona affermava semplicemente: “La manipolazione del terrificante clima in corso”.

Il programma di ricerca aurorale attivo ad alta frequenza è stato avviato come progetto di ricerca dall’Aeronautica statunitense, dalla US Navy, l’Università dell’Alaska Fairbanks e l’Agenzia di Ricerca Avanzata della Difesa. Molti cospiratori credono che il governo degli Stati Uniti stia già utilizzando il programma HAARP per controllare gli incidenti meteorologici usando la chemtrails. Nel corso degli anni, HAARP è stato accusato di aver causato disastri naturali come temporali e perdite di energia, oltre a strane formazioni nuvolose.

Via Segnidalcielo

loading...
Continue Reading
loading...

Trending