Oltre il tempo e lo spazio: il fenomeno dei crononauti provenienti da universi paralleli


0
130 shares
loading...

loading…



Dicono di venire sul nostro pianeta da città che semplicemente non esistono sulle mappe stellari. Tali elusive Entità avrebbero le capacità di distorcere le pieghe dello spazio-tempo e accedere nella nostra primordiale dimensione ove tutto ciò che è materiale viene percepito come reale.
Ma cosa si nasconde dietro al fenomeno dei viaggiatori multidimensionali provenienti da mondi parallel?
Si tratta di una realtà a noi preclusa o una truffa Arcontica orchestrata ad alto livello ? La prima menzione di un viaggiatore nel tempo apparve nel 1852, quando lo scienziato John Timbs pubblicò un suo libro, che descrisse un strano incidente che si verificò in una piccola città tedesca vicino a Francoforte quando nessuno dei residenti seppe spiegare da dove venisse uno strano forestiero, il quale parlava una lingua incomprensibile. Dopo essere stato contattato dal Borgomastro del paese si scopri’ che l’uomo proveniva da Laxaria, un mistico luogo situato nel continente di Sacria.
Il suo linguaggio era del tutto diverso da qualsiasi dialetto europeo, anche se era in grado di comunicare perfettamente solo attraverso la sua lingua madre, l’Abramiano. Secondo il ricercatore Jofar Vorin questi stranieri erano guidati spiritualmente da potenti sacerdoti che nei loro paesi, praticavano una religione simile al cristianesimo.
La patria dello straniero si trovava al di là del grande oceano, per cui dovette navigare in lungo e in largo per trovare suo fratello. Durante questo lungo viaggio, la sua nave affondò costringendo lo straniero a spostarsi a piedi.
Osservando la mappa della Terra, l’uomo rimase particolarmente sorpreso, perché i suoi continenti erano del tutto diversi da quelli esistenti sulla Terra. Quindi questo eroe senza tempo fu spedito nuovamente nel suo mondo ove stava conducendo una serie di ricerche scientifiche.
A quell’epoca nessuno seppe affermare se lo straniero fosse veramente un alieno o un viaggiatore proveniente da un’altra dimensione. Già negli anni ’50 le dogane giapponesi avevano trattenuto uno strano viaggiatore, che mostrò loro il passaporto rilasciato dal regno di Taured. Fermato come persona sospetta il viaggiatore fu sottoposto a stressanti interrogatori durante i quali le Autorità doganali rimasero sorprese nel vedere che lo straniero parlava correttamente 3 lingue.
Allora gli fu chiesto di indicare la posizione del paese di provenienza di cui nessuno aveva mai sentito parlare.
All’inizio l’ospite indicò il principato di Andorra, dopodiché iniziò a diventare nervoso affermando di non essere mai stato in quel luogo, dato che la sua controparte esteriore era esistita migliaia di anni fa. Altri dipendenti dell’aeroporto rimasero particolarmente sorpresi quando notarono sul passaporto dello straniero i timbri doganali apposti durante le precedenti visite nella capitale del Giappone. In attesa di regolarizzare la sua posizione, l’uomo decise di alloggiare in un vicino albergo ove alcuni agenti della sicurezza lo rinchiusero all’interno.
Con grande sorpresa, gli agenti si accorsero che la mattina successiva lo straniero era svanito nel nulla e da allora si persero definitivamente le tracce. Grazie al suo romanzo “The Outsider” lo scrittore Colin Wilson, ha guadagnato fama mondiale, anche se pochi erano a conoscenza dei suoi lavori scientifici nel campo dell’occultismo e della parapsychologia.
Nel romanzo, Wilson descrisse dimensioni parallele attraverso le quali i crononauti erano soliti interagire con l’umanità.
A quell’epoca, la stessa teoria dei portali temporanei non era affatto una novità. In queste dimensioni parallele gli abitanti avevano condizioni di vita simili a quelle terrestri anche se i nomi dei loro paesi differivano dalle controparti terrestri.
Perché un viaggiatore dimensionale dovrebbe tornare indietro nel tempo? A questa domanda si può rispondere solo con delle ipotesi rudimentali. Un evento simile si verificò a New York, quando un ufficiale doganale constato’ che il visto apposto sul passaporto indicava una data in cui un viaggiatore del tempo non era ancora nato. Il protagonista di questa assurda vicenda è un certo George Gurdjieff, che in seguito è diventata la persona più misteriosa del secolo scorso.

via MisteroUfo

loading...

Like it? Share with your friends!

0
130 shares
Haran

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
List
The Classic Internet Listicles
Countdown
The Classic Internet Countdowns
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format