Connect with us

Ufo e Alieni

La NASA censura le immagini delle “Tre Torri” artificiali visibili su Marte

Haran

Published

on

loading...

Marte è pieno di sorprese e la nostra comprensione di questo mondo misterioso cresce ogni giorno con l’aiuto di interessanti scoperte come la seguente. Tre Torri artificiali su Marte sarebbero solo un’altra aggiunta alla lunga lista di enigmi che catturano sabbia sul nostro vicino planetario.

Le tre torri sono presenti in un video caricato dal canale YouTube mundodesconocido e analizzato dal ricercatore Jose Luis Camacho. Vi consigliamo vivamente di attivare i sottotitoli e dargli una occhiata. Ma affrettatevi, perché queste controverse scoperte tendono a essere rapidamente censurate. Ma prima di vedere il video sotto, vediamo di cosa si tratta.

Immagine correlata

Risultati immagini per Three huge towers in Mars

In una recente ricerca che è stata eseguita sulle immagini di Marte, tratte dalla sonda spaziale Mars Global Surveyor, che è riuscita a mappare la superficie di Marte dal 1997 al 2006 prima di perdere definitivamente i contatti con la NASA-JPL di Pasadena, sono state trovate delle anomalie.

In una delle immagini della NASA, stranamente non più disponibile (http://www.msss.com/moc_gallery/ab1_m04/images/M0001661.html)  tratta appunto dalla sonda MGS (Mars Global Surveyor), si possono osservare misteriose strutture di origine ignota. Questa volta le strutture ignote, sono diverse dalle altre. Ciò che è stato trovato nella zona di Marte chiamata “Terra Meridiani“, è qualcosa di incredibile, ovvero, una serie di enormi torri che per le loro caratteristiche peculiari, sembrano essere di evidente origine artificiale. Le torri marziane dovrebbero avere un’altezza stimata di circa 1000-1500 mt.

Risultati immagini per Three huge towers in Mars

E’ stato proprio il ricercatore Jose Luis Camacho ha scoprire le enormi torri sulla superficie marziana. Come detto sopra, ciascuna delle tre torri è alta quasi un miglio .Questa sarebbe un’impresa di architettura molto impressionante considerando che l’edificio più alto della Terra è solo la metà di questa dimensione. Google ha utilizzato i dati del Mars Global Surveyor (MGS) e del suo strumento fotografico. L’immagine specifica che mostra le torri è stata catturata nel 1999, quindi molto potrebbe essere cambiato nei quasi due decenni trascorsi da allora.

Immagine correlata

Le torri marziane si trovano in una regione conosciuta come Terra Meridiani e per coincidenza o no, quell’esatta regione fu scelta come punto di atterraggio per il Rover Curiosity della NASA. Ma quando la posta in gioco è letteralmente così alta, non c’è spazio per le coincidenze. Immagina semplicemente il rover che lascia tracce alla base di queste torri o la conoscenza che potrebbe essere raccolta se una missione con equipaggio avesse mai avuto la possibilità di esplorare qualunque siano le cosiddette torri.

Immagine correlata

La posizione delle torri sembra essere stata scelta appositamente per la sua posizione equatoriale. È ovvio che gli antichi marziani avrebbero potuto contare anche sull’energia solare, anche se erano più lontani dal Sole. E quale posto migliore per ottenere la luce solare rispetto all’equatore?

A parte le pianure circostanti, le torri sembrano aver resistito alla prova del tempo. Questo potrebbe essere considerato un testamento per la competenza dei loro costruttori o potrebbe anche significare che le torri sono ancora in uso. È inutile erigere qualcosa di così maestoso come questi grattacieli marziani e poi abbandonarli. Se c’è ancora qualcuno che si trova su Marte, questa è una delle prove deeterminanti e non è un caso che la NASA ha fatto sparire le immagini di questa zona, appunto dove sono visibili le Torri Marziane.

Via Segnidalcielo

loading...

Ufo e Alieni

“La vita sulla Terra cambierà quando la Sfinge sarà sbloccata”

Haran

Published

on

By

loading...

Boriska Kipriyanovich: “La vita sulla Terra cambierà quando la Sfinge sarà sbloccata”

Il ragazzo russo che ha confuso gli esperti per 20 anni, dice che nella sua vita precedente viveva su Marte e che la vita cambierà una volta che la Sfinge sarà “sbloccata”.

Boriska Kipriyanovich, 20, ha  dimostrato una grande conoscenza dello spazio, fin da quando era bambino.

Sostiene di aver volato nell’antico Egitto come pilota., nella sua vita precedente.

Quando era uno studente, disse che i marziani avevano una forte connessione con gli antichi egizi sulla Terra.

Ha detto che la vita sulla Terra cambierà quando la Grande Sfinge di Giza sarà “sbloccata”.

Boriska Kipriyanovich afferma di essere volato sulla Terra come pilota

Ha aggiunto che il meccanismo di apertura è dietro l’orecchio della sfinge.

Ha detto: “La vita umana cambierà quando la Sfinge sarà aperta, ha un meccanismo di apertura da qualche parte dietro l’orecchio, non ricordo esattamente dove.”

Mr. Kipriyanovich dice che i marziani misurano circa sette metri di altezza e che vivono ancora sottoterra nel pianeta e respirano anidride carbonica.

Spiega che c’è stata una catastrofe causata da una guerra nucleare tra gli “esseri” che vivono lì.

Apparentemente, c’erano solo pochi sopravvissuti che costruirono habitat protettivi e nuove armi. Afferma inoltre che i marziani sono immortali e prevengono l’invecchiamento all’età di 35 anni.

Ha detto che sono tecnologicamente avanzati e capaci di fare viaggi interstellari.

I suoi genitori affermano che ha iniziato a parlare dopo alcuni mesi dalla nascita ed ha sorpreso tutti perchè  riusciva già a leggere, scrivere e disegnare  all’età di due anni.

Sua madre è una dottoressa e ha detto che la prima indicazione che le ha fatto capire che era speciale è arrivata a poche settimane dopo la nascita, quando è stato in grado di alzare la testa senza aiuto.

Kipriyanovic dice che i marziani vivono sottoterra 

Si dice che da piccolo discutesse di argomenti che nessuno gli aveva mai insegnato.
Mentre frequentava l’asilo, i suoi insegnanti realizzarono le sue incredibili capacità di scrittura e lingua, oltre alle straordinarie capacità di memorizzazione.

Parlava spesso del sistema solare da bambino.
Sua madre e suo padre affermano di non avergli mai insegnato nulla sullo spazio da bambino, ma lui si sedeva e parlava di Marte, sistemi planetari e civiltà aliene.
Dissero che il suo interesse principale era su Marte e non passò molto tempo prima che iniziasse a sostenere di essere nato su Marte.

A cura di Hackthematrix

 

loading...
Continue Reading

Ufo e Alieni

Yuri Gagarin e i suoi contatti con gli alieni

Haran

Published

on

By

loading...

Subito dopo la grande guerra, i sovietici affrontarono il tema degli UFO con la massima serietà prestando una particolare attenzione su ciò che avrebbe potuto nascondersi effettivamente dietro a questo insolito e controverso fenomeno aereo.
Nel 1980,Boris Sokolov, un colonnello russo in pensione, ha vouto condurre uno studio approfondito del fenomeno Ufo a seguito del quale è emerso che “l’intera Unione Sovietica era diventata come un gigantesco hotspot di fenomeni aerei non meglio identificati. Rimanendo sempre in quella che una volta era l’Unione Sovietica viene da chiedersi cosa è successo veramente a Yuri Gagarin, il primo uomo ad essere spedito nello spazio e a vedere la Terra da una prospettiva mai vista prima?
Il fatto che sulla Luna potrebbero nascondersi dei manufatti extraterrestri è stato discusso anche da Marina Popovich, un pluridecorato pilota collaudatore di prima classe che conosceva personalmente molti cosmonauti, tra cui il famoso Yuri Gagarin. La Popovich era anche un’accanita studiosa di fenomeni aerei non meglio identificati la cui ricerca personale gli consentì di formulare una teoria interessante. La collaudatrice russa è stata la prima a stabilire che la Luna era straordinariamente protetta dalle radiazioni solari, nonostante fosse priva di atmosfera, come quella che protegge ogni forma di vita sulla Terra.
Bisogna tenere presente che l’Unione Sovietica è stata la prima potenza a raggiungere la Luna sulla quale si sarebbero verificati ripetuti incontri alieni al punto da costringere l’agenzia spaziale russa a interrompere le programmate missioni lunari le cui motivazioni furono strettamente classificate.
Quindi, a quanto pare, le varie riprese video delle missioni lunari furono girate da Hollywood proprio per ridicolizzare i risultati ottenuti dagli ufologi russi.
Si ritiene che lo sconvolgente rapporto di Yuri Gagarin sulla presenza nello spazio di intelligenze aliene sia la vera causa della sua misteriosa morte, se non addirittura del rapimento del primo cosmonauta russo ad aver stabilito un contatto con degli extraterrestri. Inoltre, questi incontri cosmici avrebbero influenzato le varie leadership degli Stati Uniti e dell’URSS. Basta ricordare quando Kennedy cercò di declassificare le informazioni sugli alieni, e Krusciov decise di rivolgere una maniacale attenzione all’esplorazione spaziale i cui risultati risultarono molto contraddittori, come tutto ciò che riguarda gli alieni e la questione Ufo. Ad esempio, le missioni lunari degli americani sono state messe in discussione e addirittura diventate oggetto di scherno da parte degli scienziati russi. Nessuno sa davvero perché gli americani si siano voluti comportare come se avessero voluto ignorare intenzionalmente ciò che si nascondeva sulla superficie lunare.
Anche la posizione dell’ex URSS, la cui leadership non ha mai confutato i voli degli astronauti americani sulla Luna, non è mai stata chiara. Cio’ nonostante, l’attuale leadership della Russia rimane assai controversa e prudente; per quale motivo?
Gagarin divenne una celebrità internazionale, un eroe spaziale che nel suo paese fu insignito di ogni tipo di onorificenza.
Il governo di Krushchev gli conferì l’Ordine di Lenin e lo nominò Eroe dell’Unione Sovietica. Il trionfo di Gagarin fu un duro colpo per gli Stati Uniti, che avevano programmato il suo primo volo spaziale per il maggio 1961. Inoltre, un astronauta statunitense non avrebbe eguagliato l’impresa di Gagarin nell’orbitare attorno alla Terra se non nel mese di febbraio 1962, quando l’astronauta John Glenn riuscì a completarev tre orbite terrestri. Nel 1961, Titov era già diventato il secondo sovietico ad essere riuscito a raggiungere lo spazio, completando ben 17 orbite terrestri della durata di 25 ore.

loading...
Continue Reading

Ufo e Alieni

L’Elite dei Rettiliani? Secondo David Icke esiste e ci controllano da tempo immemorabile

Haran

Published

on

By

loading...

I Rettiliani sono tra noi, bevono sangue, mangiano carne, possiedono una forma umanoide, ma sono rettiliani, extraterrestri con un solo obiettivo nelle loro testoline a sangue freddo: per schiavizzare la razza umana.

Sono i nostri leader, i nostri dirigenti, i nostri amati attori da premio Oscar e sono responsabili dell’Olocausto, i bombardamenti Oklahoma City e gli attacchi del 9/11 … almeno secondo ex BBC e giornalista David Icke, che divenne il manifesto umano di questa teoria nel 1998, dopo aver pubblicato il suo primo libro, il segreto più nascosto, che conteneva interviste con due inglesi che sostenevano i membri della famiglia reale, che a loro dire, non sono altro che i rettili con la corona.

Il teorico della cospirazione e filosofo New Age, dice che questi “Anunnaki” (i rettiliani) hanno controllato l’umanità fin dai tempi più antichi. Contano tra loro, la regina Elisabetta, George W. Bush, Henry Kissinger, Bill e Hillary Clinton e Bob Hope.  Icke afferma anche che le lucertole sono dietro a società segrete come la massoneria e gli Illuminati. Dal momento che si è guadagnato il titolo di “paranoico del decennio” alla fine del 1990, Icke ha scritto diversi libri sull’argomento, tra cui il suo ultimo lavoro, The David Icke Guida alla cospirazione globale, pur operando sul proprio sito web

I rettilinei esistono, almeno secondo l’opinione di molti.

Video al quanto discutibile di Hillary Clinton che vi mostriamo subito qui sotto.

via AlienOrigins

loading...
Continue Reading

Trending