Connect with us

Ufo e Alieni

E se la storia del mondo come la conosciamo fosse tutta un’invenzione?

Haran

Published

on

loading...
loading…



scritto da Lorenzo Cappannari

Ormai da diversi anni circolano teorie archeologiche alternative, che rileggono la storia dei resti arrivati fino a noi sotto un’ottica totalmente diversa. La verità non sarà forse mai dimostrabile, ma qui ad Incredibilia ci piace lasciarci trasportare dall’idea che forse le cose che abbiamo sempre dato per scontate… siano in realtà un po’ diverse.
Comunque un dato di fatto c’è: la nostra galassia ha oltre 14 miliardi di anni, la nostra terra 4.8 miliardi di anni. Cosa sono comparati con questi numeri i poco più di 5.000 anni di storia della nostra civiltà? Se anche volessimo dar retta alle teorie alternative, che credono nell’esistenza di civiltà organizzate circa 30.000 anni fa, parliamo sempre di numeri ridicoli comparati con la storia del nostro pianeta.
Verità? Leggende? Chi lo sa. Resta il fatto che lo stesso concetto di Storia è abbastanza discutibile: più andiamo indietro nel tempo, più le fonti sulle quali si basano le più comuni informazioni scritte nei libri ufficiali sono quanto meno… nebulose. E si sa, spesso nella nebbia si possono vedere cose che non esistono, e si possono nascondere verità scomode o discutibili per i più.
Proviamo quindi a fare questo viaggio nell’archeologia alternativa, senza troppi preconcetti: se anche alcune delle cose che vedremo sono state o saranno dimostrate come “bufale”, ci saranno comunque sempre un bel po’ di cose che non tornano secondo le teorie ufficiali. E se proprio non volete dargli nessuna chance, godetevi questo viaggio come vi godete un bel film di fantascienza.

Il nostro viaggio parte, ovviamente, dall’antico Egitto.

La storia ufficiale ci racconta che le famose piramidi del Cairo sono le tombe di tre celebri faraoni: Cheope, Kefren, e Micerino.

Secondo le teorie degli egittologi più accreditati, furono costruite da schiavi circa 5.000 anni fa.

La piramide più grande, quella di Cheope, è composta da 2.300.000 blocchi di pietra che pesano dalle 2,5 alle 60 tonnellate. 60 tonnellate, per la cronaca, sono l’equivalente del
peso di 6 autocarri medio-pesanti.

Secondo la storia ufficiale questa piramide fu costruita da schiavi nell’arco di circa 20 anni.

Se facciamo due conti, vorrebbe dire che gli schiavi hanno lavorato tutti i giorni, per 7.300 giorni consecutivi, mettendo una pietra sopra l’altra ogni 2 minuti. Pietre da 60 tonnellate.

Altro dato curioso: se le guardiamo dal suo punto più alto, la punta della piramide è spostata solo di 6 millimetri rispetto alla sua base.

6 millimetri di errore dopo aver spostato 2.300.000 pietre di 60 tonnellate ad una altezza di 150 metri, 5.000 anni fa.

Per capire, nemmeno i nostri edifici più moderni hanno margini di errore di questo tipo. Anzi, siamo proprio abbastanza lontani.

Dicono che le piramidi fossero tombe.

Quando furono scoperte, gli archeologi dovettero entrare con la dinamite, trovando un sarcofago chiuso da una lastra di diverse tonnellate. Spostata la lastra, dentro era completamente vuoto. La spiegazione ufficiale? Profanatori di tombe.

Quindi in teoria questi profanatori di tombe entrarono (chissà come, visto che non c’era nessuna entrata), spostarono una lastra di pietra di diverse tonnellate (non si sa come), svuotarono il sarcofago, lo richiusero, e se ne andarono. Mmmm.

Una altro dato interessante: gli egiziani dipingevano o scolpivano geroflici dappertutto. Ma proprio ovunque. Questo tipo di dipinti vi ricorda qualcosa?

Ci raccontarono tutto della loro vita, perfino di come di facevano il bagno!

Sappiamo dei loro dei, delle loro tradizioni. Sappiamo tutto. Però, delle piramidi, non ci hanno raccontato nulla.

Ma la cosa più importante e strana: nelle piramidi non è stato trovato nessun geroglifico. Neanche uno!

Sappiamo poi che le piramidi sono allineate con la costellazione di Orione. La più conosciuta e visibile nel cielo.

Beh, le piramidi sono esattamente allineate con la costellazione di Orione, se proprio vogliamo essere precisi…

Ci dicono che le piramidi furono costruite da schiavi usando rampe, pulegge, tronchi di legno.

Sarà vero? Curioso che ancora oggi, con tutta la nostra tecnologia, ci risulta impossibile realizzare una replica esatta delle piramidi con la stessa precisione che utilizzarono gli Egiziani. Ma passiamo alla Sfinge.

Avete mai pensato a come è fatta la Sfinge?

Beh, è un UNICO BLOCCO di pietra intagliata. Come fecero per muoverlo? Non ci risulta che utiizzassero gru di questo tipo nell’antichità… e anche volendo, queste gru non basterebbero ad alzarla e spostarla.

Però secondo la storia ufficiale, questi super schiavi spostavano i blocchi di pietra come e dove volevano. Guardiamo per esempio la statua di Ramses II.

Quando la trovarono, decisero giustamente di spostarla in città per dedicarle un museo…

Però risultò che la statua era fatta di un unico blocco di pietra di 1.000 tonnellate, impossibile spostarlo senza tagliarlo a pezzetti. Decisero quindi di costruirci… il museo intorno.

Passiamo al tempio di Osiride ad Abydos. Tra le sue pietre custodisce un rompicapo forse ancora più grande.

Guardate bene questo disegno…

Non è un dipinto, anche se lo sembra. È intagliato nella pietra. O meglio, è scavato talmente in profondità che anche raschiando per diversi centimetri la pietra, rimane sempre visibile.

Come se fosse BRUCIATO nella pietra. Una tecnica ancora oggi sconosciuta, che nessuno è stato ancora in grado di spiegare e replicare.

Impossibile replicarlo ancora oggi.

E guardiamo cosa rappresenta: il cosiddetto Fiore della Vita.

Citando wikipedia, il Fiore della Vita “è una figura geometrica composta da cerchi multipli sovrapposti e composti in una simmetria esagonale, a formare una figura simile a un fiore.”

E’ un simbolo che incontriamo ovunque nel mondo. Anche Da Vinci gli dedicò alcuni studi.

Facciamo ora un salto nella Città Proibita, a Pechino.

Troviamo i cosiddetti “Leoni di Fu”. Eccoli qui.

Ma aspetta un attimo: cos’hanno sotto la zampa?

Sembra proprio lui, il Fiore della Vita…

Torniamo ora in Egitto. E’ stata da poco scoperta una città sommersa chiamata Heracleion, a largo di Alessandria. Guardate un po’ cosa è stato trovato li sotto:

Sono molte le culture che vedevano il leone come il guardiano della conoscenza.

Monumenti simili li vediamo nelle nostre città tutti i giorni, ma il simbolo ora sappiamo che deriva da una antica tradizione, e non può essere una coincidenza.

Ma spostiamoci ora in Messico, a Teotihuacan. Questa è la Piramide del Sole.

Sarà un caso che anche questa piramide insieme alle altre che fanno parte dell’incredibile santuario messicano, siano allineate alla Costellazione di Orione?

Anche le dimensioni della base delle due piramidi (di Cheope in Egitto, e del Sole in Messico) sono simili. Caso?

Com’è possibile che due culture che secondo la storia ufficiale non avevano nulla a che vedere l’una con l’altra, e che vissero in epoche diverse, costruirono monumenti semi identici allineati alle stesse stelle?

Tutt’ora un mistero. Ma ovviamente la faccenda non finisce qui: sono centinaia le costruzioni simili che si possono incontrare in diverse culture, epoche e parti del mondo. Guardiamo ai Maya (Messico) e ai Balinesi (Indonesia).

Le piramidi sono dappertutto.

Le possiamo ritrovare in qualsiasi angolo del pianeta terra. Piramidi in Cina, per esempio.

Il governo cinese ha provato in tutti i modi a nasconderne l’esistenza.

Addirittura su alcune hanno provato a piantarci sopra delle piante, sperando di nasconderle. Chissà poi perché non vogliono mostrarle al mondo…

 Anche qui in Italia abbiamo le nostre piramidi…

In Umbria abbiamo piramidi che pare siano Etrusche…

E in Bosnia, vicino a noi: dicono che sotto questa montagna ci sia anche qui, una piramide. Sara’ vero?

Molti archeologi, scienziati, investigatori affermano che si tratta di vere piramidi, altrettanti affermano che si tratta soltanto di montagne.

Quale sarà la realtà? Anche se effettivamente è strano che anche le montagne si allineano alla costellazione di Orione… Ma continuiamo. Sono state rinvenute piramidi sommerse anche in Giappone, a Yonagui.

Sono state fatte delle analisi al carbonio sul corallo che si è formato su queste costruzioni al momento in cui si sono sommerse.

Pare abbiano almeno 10.000 anni. Non sono pochini, considerato che secondo le teorie archeologiche ufficiali la prima civiltà umana ha poco più di 5.000 anni. Andiamo avanti:

Piramidi in Antartide.

Insomma, è evidente a questo punto che qualcosa di strano c’è, che i nostri libri di storia ufficiale non ce la raccontano proprio tutta.

Ma la verità verrà mai alla luce? E se ci fosse QUALCUNO che in realtà sa esattamente cos’è successo? Facciamo un salto nella Cueva de los Tayos, in Ecuador.

Nel 1984, in una località semi dispersa nella foresta dell’Ecuador, avvenne una scoperta incredibile.

Una scoperta che da allora è rimasta, ovviamente, nascosta ai più.

Sono stati trovati in questa caverna oltre 300 manufatti dall’origine alquanto misteriosa.

Questo pezzo, nella fattispecie, è anche noto come la Piramide Nera del Figlio del Creatore.

Si chiama cosí perché la traduzione delle iscrizioni che porta, è “il figlio del creatore proviene da qui

La pietra è bianca e nera, con una piramide di mattoni di 13 livelli disegnata sopra. C’è poi anche un occhio ingegnosamente intagliato sulla sua sommità della piramide

Qualcosa di interessante poi succede spegnendo la luce e applicando gli UV: sembra che la piramide sia fluorescente…

…e che quell’occhio non sia proprio un occhio “umano”.

Ma se questo vi sembra incredibile, guardate un po’ cosa c’è nascosto sotto la piramide stessa

Queste incrostazioni sotto forma di piccole placche d’oro rappresentano qualcosa di ormai noto: la costellazione di Orione.

A questo punto non possiamo negare che Orione rappresentasse qualcosa di molto importante per le nostre civilizzazioni antiche.

Però c’è qualcosa di più: davvero non sappiamo nulla di quello che successe migliaia di anni fa? O forse qualcuno lo sa? Guardiamo bene questa piramide

Non abbiamo visto centinaia di volte questo simbolo della piramide? Questo occhio?

Tanto la piramide sul dollaro, quanto la piramide trovata in Ecuador, contano 13 livelli di mattoni.

Altro caso? La piramide e l’occhio sono simboli utilizzati ancora oggi dalla massoneria, e da altre sette segrete come quella degli Illuminati.

Li troviamo un po’ dappertutto…

In tutti gli edifici che ci circondano!

Chiaramente è una simbologia vecchia migliaia di anni. E se qualcuno si stesse passando questa conoscenza di generazione in generazione? Quali segreti si staranno tramandando queste sette segrete? Le piramidi furono davvero costruite dagli Egizi, o gli Egizi le hanno soltanto trovate e riutilizzate? Esistette forse una antica civiltà globale che diede origine a tutto? E se la loro saggezza derivi in realtà da un’altra civiltà sparsa tra le galassie, e vecchia milioni di anni e lontana anni luce? Guardatevi queste 25 immagini che vi faranno rivalutare la vostra intera esistenza, giusto per capire perché non è poi così improbabile questa teoria…
Se siete arrivati fino a qui, vuol dire che un minimo vi siete appassionati all’argomento.

L’unica cosa che possiamo fare a questo punto, è suggerirvi un paio di letture per continuare nella vostra ricerca sull’argomento: Impronte degli dei di Graham Hancock, o l’italianissimo Scoperte archeologiche non autorizzate di Marco Pizzuti.

tratto da:http://www.incredibilia.it/

loading...
Advertisement
loading...
1 Comment

1 Comment

  1. Tony

    maggio 19, 2017 at 4:10 pm

    … complimenti!Ciao a tutti e S@lu-Tony!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ufo e Alieni

Il Piano di Evacuazione della Terra

Haran

Published

on

By

loading...

«Vorrei porre una domanda concernente ilpiano di evacuazione della Terra di cui si sente frequentementeparlare. Potete darci qualche delucidazione? Grazie!»

“Abbiamo spesso parlato di questo piano. È sempre in vigore. Riguarda quello che potrebbe sopraggiungere in questo mondo con le grandi trasformazioni.

Intorno al vostro Pianeta, ci sono migliaia, addirittura milioni di astronavi! Sono lì per sfollare, se questo fosse necessario, una parte dell’Umanità.

La vostra Madre Terra può reagire inun modo conseguente a tutto quello che gli uomini le hanno fattosubire da centinaia di migliaia di anni. Ma anch’essa ha la suapropria evoluzione: cresce, si trasforma.

Alcuni continenti potrebbero riemergereed altri, attualmente abitati, sprofondare negli abissi.

Dunque, se ciò dovesse accadere, ameno che non ci sia una grande stabilizzazione della Terra e possacompiere la sua Transizione in modo molto più calmo e sereno, ungrande aiuto sarà dato ai popoli terrestri.

Siamo già intervenuti così, moltotempo addietro, facendo evacuare una parte degli umani  quando  alcuni  continenti  sono  stati  inghiottiti.

Delle dimore sono preparate per voi

 in altri spazi vitali (cfr. Gv. 14,2 ‒ ndt),

come ci sono pure immense  possibilità di accoglienza  all’interno della Terra.

(Ved. ufoQUI e QUI; ndt).

Tuttavia, sia per trasferirsi nella parteinteriore che su altre sfere di esistenza, coloro che non avrannoacquisito alcuna consapevolezza e compiuto un certo lavoro su séstessi non potranno accedervi.

Quelli invece che avranno operato sulla presa di coscienza necessaria saranno condotti sui piani di quarta o di quinta dimensione.

Se siete ancora oberati da tutte le vostre paure, da varie limitazioni, dalla vostra violenza e dalla dualità, non potrete essere sollevati dai fasci di luce provenienti dalle nostre navi.

Similmente, non avrete modo di oltrepassare le porte temporali che immettono su certi livelli che si trovano al centro del vostro Pianeta.

Ciò può anche sembrarvi strano ma, sul vostro mondo, ci possono essere, a grandi linee,  degli  universi  paralleli. Vi diciamo dunque questo:

Apritevi alla nostra realtà,preparatevi alla possibilità di abbandonare tutto, di essere portatialtrove!

Non parliamo necessariamente per voi,ma molte persone sono ancora totalmente abbarbicate alla vita dellaTerra, alla materia, ai loro possedimenti, che si tratti delle lorocase, dei loro gioielli, della loro macchina o del loro denaro!

Non potremo fare nulla per costoro! Saremo costretti a lasciarli con i loro desideri

 di terza dimensione, con le loro brame terrene!

(Cfr. QUI; ndt).

Vi chiediamo dunque di apprestarvi ilpiù possibile ad aprire la vostra coscienza a questo eventuale pianodi evacuazione, ma che questo non vi generi assolutamente alcunapaura!

Jeffrey K. Bedrick

Gli unici stati d’animo che questitimori potrebbero generarvi sono dei grandi dubbi!

Sappiate che ungiorno anch’essi spariranno, ci saranno soltanto certezzerealmente percepite con il cuore!

Quando siete su altri livelli vibratori,il “cervello” del cuore funziona più che sulla Terra. Main questo mondo dev’essere così per poterne sperimentarecompletamente la vita.

Ecco ciò che desideravamo rispondere aquesta domanda.

Non siamo mai stati così all’erta, così tanto vicini a voi, pronti ad intervenire, ma non sappiamo esattamente quello che il Piano Divino abbia previsto per il vostro Pianeta!

Riceviamo direttive, siamo in attesa, ma siete voi gli artefici del vostro destino!

Se ci fosse ancora e ancora altra gente che si dovesse risvegliare alla coscienza della Fratellanza, dell’Amore, della Pace e della Gioia, la vostra Terra potrebbe vivere la sua transizione con calma, senza soprassalti.

Il piano di allontanamento avrebbe luogo solo se essa reagisse brutalmente.

Possiamo dirvi che se gli Esseri umani volessero ulteriormente continuare a fare esplodere bombe su di essa, allora potrebbe reagire con violenza perché questa è una ferita perpetua non solo nella sua materia ma anche nella sua energia!

L’onda d’urto le risulta più terribile che le stesse deflagrazioni e il loro stesso impatto.

Vi mettiamo in guardia: assecondando il comportamento dei vostri governanti, sono da temersi possibili reazioni estreme dal vostro pianeta Terra!

Come già dettovi, la Vita è preziosa per l’Altissimo Creatore. Non vuole né intende distruggere ciò che può essere salvato. Siamo qui per aiutarvi, per salvarvi!

Vorremmo suggerire: che tutto questo resti in un piccolo angolo del vostro cuore, della vostra testa!

Continuate a vivere trasformando voi stessi!

 Proseguite vibrando nell’Amore, nella fratellanza e soprattutto nella gioia e nella pace!

Così, se certe cose dovessero succedere, voi sarete pronti!”  (Importante leggere QUI; ndt).

loading...
Continue Reading

Ufo e Alieni

Un’altra “Grande Sfera Massiccia” viene registrata sulla superficie del Sole

Haran

Published

on

By

loading...

Tutti gli appassionati di UFO e Mistero ricorderanno sicuramente le immagini della sonda SOHO trasmesse l’11 marzo 2012, il 29-4-2017 e il 3-5-2017  che mostravano la presenza di sfere giganti che si trovavano sulla corona solare, ovvero sulla superficie del Sole. Quale è il motivo di queste misteriose e massicce presenze vicino al Sole? Questo enormi oggetti sferici sembrano raccogliere energia dal Sole prima della loto scomparsa.

Gli oggetti hanno incuriosito molti ricercatori ed esperti interpretando la comparsa di questi come un UFO giganti. La presenza dei misteriosi e massicci oggetti sferici ha provocato un brivido tra la comunità degli Ufologi, ma è stato rapidamente licenziato dalla NASA che ha spiegato come queste bolle giganti sono cavità coronali associate a filamenti.

Ma non tutti sono stati convinti dalla spiegazione della NASA e finora questo evento notevole è stato analizzato da cacciatori di UFO, che dopo aver analizzato nuovamente l’evento, affermano di aver scoperto altre sfere massiccie nella corona del sole. Le sfere massicce sembrano connettersi con i propri filamenti sulla corona del Sole e attraverso questi filamenti, molto simili alle connessioni sinaptiche neuronali, riescono ad assorbire energia (plasma solare) come propellente.

Un’altra “Grande Sfera” viene avvistata sulla superficie del Sole il 12 Ottobre 2017

Una grande sfera massiccia è stata avvistata di recente (13 Ottobre 2017) attraverso l’osservatiorio spaziale eliosferico SOHO. Un video di questa registrazione è stato pubblicato su You Tube ed è visibile come nelle altre immagini del mpassato, l’enorme e massiccia sfera che sembra connettersi con la corona solare.  Il Sole, oltre ad essere utlizzato come ricarica di propellente al plasma, può essere utilizzato come Portale Dimensionale. Secondo lo scienziato Nassim Haramein, la nostra stella crea piccoli fori chiamati macchie solari, queste macchie non sono macchie come tutti possono pensare, ma riflettono il vero aspetto di un buco nero nel Sole, che dura per settimane o mesi e poi si chiude. Questo buco nero è una “finestra” spazio temporale, una sorta di porta o Stargate attraverso il quale si può viaggiare su altri mondi e dimensioni.

via Segnidalcielo

loading...
Continue Reading

Ufo e Alieni

ESCLUSIVO!! Risultati delle analisi sul DNA delle Mummie di Nazca rivelano che “NON SONO UMANE”

Haran

Published

on

By

loading...

Notizie sensazionali arrivano dalle Mummie di Nazca scoperte in una grotta remota nei pressi della regione di ICA a pochi passi dalle piste di Nazca, Perù. Dalle analisi svolte di recente, si dimostra che “Il 30% di questo DNA è simile all’essere umano, ma il 70% non è Umano”. I test del DNA sono stati eseguiti dal laboratorio BioTecMol ,

L’Ufologo e giornalista Jaime Maussan ha fatto l’annuncio sensazionale sui resti delle Mummie Aliene al Congresso Mondiale di Ufologia a Montserrat, in Spagna: “I test sono stati condotti per giungere a una conclusione straordinaria. “Il 30% di questo DNA è simile all’essere umano, ma il 70% non lo è”, ha dichiarato Maussan.

I test del DNA sono stati eseguiti dal laboratorio BioTecMol che ha concluso che i corpi non erano naturali. “Come dice il rapporto del laboratorio BioTecMol, sicuramente sono di origine batterica. Tuttavia, in un’analisi più dettagliata, si è scoperto che solo il 30 per cento è di origine batterica e del 70 per cento non è stato possibile stabilire la sua origine o trovare un’altra specie sulla Terra che lo condivide”, ha aggiunto Maussan. “Devono essere determinate circa 2.000.000 di sequenze in più”.

Durante il Congresso Mondiale a Montserrat, il signor Maussan ha mostrato un video in cui il biologo Ricardo Rangel discute le scoperte. Notizie sensazionali sono state ricevute dal gruppo di ricercatori dietro ciò che è considerato una delle scoperte più sensazionali mai fatte. I più recenti test di DNA effettuati sulla mummia chiamata Maria che possiede tre dita nelle mani e nei piedi, indicano che NON sono umani.

 “I test sono stati condotti per giungere a una conclusione straordinaria. “Il 30% di questo DNA è simile all’essere umano, ma il 70% non lo è”.

“Tra i quattro campioni che sono stati studiati, tra il 19 e il 30% delle somiglianze con il genoma umano sono stati identificati. Stiamo confrontando i corpi con con animali come i primati, il coccodrillo, la tartaruga marina e altri per vedere se ci sono somiglianze. Ma i risultati sono quelli che finora con il database non abbiamo nessuna somiglianza. Abbiamo ancora molto più DNA da sequenziare che ci richiederà almeno sei mesi ad un anno “, dice il signor Rangel nel video.

Ma nonostante il fatto che i ricercatori che indagano sulle Mummie Aliene, hanno presentato una grande quantità di informazioni e prove che sostengono la loro scoperta, in generale gli scienziati ei ricercatori rimangono scettici.  Il signor Maussan è convinto che tali scoperte siano minate non solo dal governo, ma dagli scienziati e dal Ministero della Cultura peruviano che hanno tentato di etichettare i misteriosi corpi alieni come truffa, perchè hanno paura che si dica la “verità” che potrebbe portare a riscrivere i libri di storia. I test di laboratorio hanno confermato che gli organi risalgono tra il 245 e il 410 dC.

Gli scettici ritengono che i resti mummificati siano stati alterati apposta per rendere le mummie “estranee” in natura. Gli scienziati peruviani e del Ministero della Cultura hanno detto che i corpi sono stati “creati” usando i resti umani mummificati, ma il signor Maussan ha dichiarato che queste sono rivendicazioni inutili poiché gli scettici non hanno nemmeno guardato o analizzato i corpi.

Il signor Maussan ha aggiunto: “L’atteggiamento del governo, il Ministero della Cultura, è davvero quello di respingere questi risultati, ed è molto inquietante … la vera vittima qui è la verità.”

via Segnidalcielo

 

loading...
Continue Reading

Trending